Gruppo Ciesse Brescia | Finanza agevolata, Contributi, Privacy

AGEVOLAZIONE “SMART & START ITALIA”

SOGGETTI BENEFICIARI

Il presente bando è destinato alle start-up innovative del territorio italiano, iscritte in apposita sezione del Registro delle Imprese da non più di 60 mesi dalla data di presentazione della domanda di agevolazione.

Inoltre, il bando ammette la presentazione per aspiranti imprenditori che intendono avviare la nuova start-up innovativa successivamente all’ottenimento del decreto di approvazione del contributo.

In entrambe le situazioni, la start up innovativa deve caratterizzarsi per:

Significativo contenuto tecnologico e innovativo;
Orientato allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale;
Valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

ENTITA’ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

L’agevolazione verrà erogata nella forma di mutuo a tasso zero, della durata di otto anni, finalizzato a coprire fino al 70% del costo complessivo del budget d’investimento.

L’agevolazione si caratterizza per una copertura dell’80% dell’investimento se riguarda soggetti con età inferiore ai 36 anni.

Inoltre, l’agevolazione si caratterizza per una quota del 20% a fondo perduto, rispetto al costo dell’investimento, se l’azienda è situata nelle regioni di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

PROGETTI

La proposta progettuale d’investimento deve raggiungere un totale di spesa compreso nell’intervallo tra € 100.000,00 ed € 1.500.000,00, articolato sulle seguenti tipologie di spese ammissibili:

  • Impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche nuove di fabbrica;
  • Componenti hardware e software;
  • Brevetti, marchi e licenze;
  • Certificazioni, know-how e conoscente tecniche, anche non brevettate, purché direttamente correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • Progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche, consulenze specialistiche tecnologiche;
  • Investimenti in marketing e web marketing;
  • Interessi su finanziamenti esterni concessi all’impresa;
  • Quote di ammortamento di impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche;
  • Canoni leasing, spese di affitto per impianti, macchinari ed attrezzature;
  • Costi salariali relativi al personale;
  • Licenze e diritti relativi all’utilizzo di titoli delle proprietà industriale;
  • Licenze relative all’utilizzo di software;
  • Servizi di incubazione e di accelerazione dell’impresa.

Tutte le spese devono essere sostenute successivamente alla data di stipula del contratto di finanziamento agevolato ed entro i successivi 24 mesi.

PRESENTAZIONE DOMANDE

Qualsiasi momento, fino ad esaurimento fondi.