Gruppo Ciesse Brescia | Finanza agevolata, Contributi, Privacy

PROMOSSO DAL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - CREDITO IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI IN BENI STRUMENTALI

BENEFICIARI

Al presente bando possono partecipare tutte le Imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti.

Il credito d'imposta per gli investimenti in altri beni strumentali materiali è riconosciuto anche agli esercenti arti e professioni, i soggetti aderenti al regime forfettario, alle imprese agricole ed alle imprese marittime.

Sono escluse le imprese in stato di liquidazione volontaria, fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo senza continuità aziendale, altra procedura concorsuale e le imprese destinatarie di sanzioni interdittive.

 

CONTRIBUTO

I beni strumentali materiali tecnologicamente avanzati:

  • Investimenti fino a €2,5 milioni: 50% (2021), 40% (2022)
  • Investimenti oltre a €2,5 milioni e fino a €10 milioni: 30% (2021), 20% (2022)
  • Investimenti tra i €10 milioni e fino a €20 milioni: 10% (2021 e 2022)

Beni strumentali immateriali tecnologicamente avanzati funzionali ai processi di trasformazione 4.0:

  • Dal 2021 al 2023: 20% del costo nel limite massimo dei costi ammissibili pari a €1 milione

Altri beni strumentali materiali (ex Super Ammortamento):

  • Limite massimo dei costi ammissibili pari a €2 milioni: 10% (2021), 6% (2022)

Altri beni strumentali immateriali:

  • Limite massimo dei costi ammissibili pari a €1 milione: 10% (2021), 6% (2022).

 

TEMPISTICHE

La data di scadenza del bando è il 31/12/2025.

 

SPESE AMMISSIBILI

Sono agevolabili gli investimenti in beni materiali nuovi strumentali all'esercizio di impresa, con esclusione di quelli indicati nel bando.

Per i beni tecnologicamente avanzati materiali e immateriali, le imprese sono tenute a produrre una perizia tecnica asseverata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale.